Please register here if you want to download anything!

Mona Eltahawy Perché ci Odiano

«Jomfruhinder og hijab» by Mona Eltahawy  eBooks & eLearning

Posted by Gelsomino at Jan. 10, 2020
«Jomfruhinder og hijab» by Mona Eltahawy

«Jomfruhinder og hijab» by Mona Eltahawy
Dansk | ISBN: 9788771590708 | EPUB | 0.2 MB
Cass R. Sunstein - Voci, gossip e false dicerie. Come si diffondono, perché ci crediamo come possiamo difenderci (Repost)

Cass R. Sunstein - Voci, gossip e false dicerie. Come si diffondono, perché ci crediamo come possiamo difenderci
Italian | 2012 | 106 pages | ASIN: B008MB0HCU | EPUB | 0,4 MB

Questo piccolo libro si propone l'obiettivo di rispondere a due ordini di domande. Il primo: perché i comuni esseri umani prestano credito alle dicerie, anche a quelle false, distruttive o bizzarre? Perché alcuni gruppi, e perfino alcune nazioni, accettano voci che altri gruppi e nazioni giudicano insensate? E il secondo: cosa possiamo fare per proteggerci dagli effetti nocivi delle false dicerie? Una "voce", una diceria, è grossomodo un'affermazione di cui non è dimostrata la veridicità, ma che passa di bocca in bocca e acquista credibilità solo perché altri sembrano credervi. Ma ci sono altri motivi che spingono a prendere per vera una voce priva di prove dirette: per esempio se va incontro alla paura o alla speranza della gente o se fa riferimento a una "teoria del complotto". Le voci si diffondono perché ciascuno di noi tende a basarsi su ciò che fanno e pensano gli altri, soprattutto quelli a noi più vicini…
David Graeber - Burocrazia. Perché le regole ci perseguitano e perché ci rendono felici

David Graeber - Burocrazia. Perché le regole ci perseguitano e perché ci rendono felici
Italian | 2016 | 217 pages | ISBN: 8842819573 | EPUB | 1,2 MB

Siamo sommersi dalle scartoffie. Bollette, multe, moduli per l'iscrizione in palestra: è l'età della burocratizzazione totale. Ma come ci siamo arrivati? Di solito si pensa che la deregolamentazione sia un cambiamento positivo: meno lungaggini e meno regole che soffocano l'innovazione, il commercio e l'iniziativa individuale. E invece le riforme volte alla liberalizzazione del mercato e alla riduzione della burocrazia incrementano esponenzialmente le norme da interpretare, i moduli da riempire e le code da sopportare. La cultura burocratico-aziendale ha progressivamente invaso gli uffici pubblici, le università, ogni ambito della vita quotidiana. Il potere pubblico si è alleato con l'interesse privato e si è fatto strumento di un sistema sempre più arbitrario, che usa la lingua della razionalità e dell'efficienza per nascondere obiettivi irrazionali: estrarre ricchezza per il profitto dei privati. Ma c'è un problema ulteriore: perché le regole ci attraggono?

Bobby Duffy - I rischi della percezione. Perché ci sbagliamo su quasi tutto  eBooks & eLearning

Posted by Karabas91 at July 12, 2019
Bobby Duffy - I rischi della percezione. Perché ci sbagliamo su quasi tutto

Bobby Duffy - I rischi della percezione. Perché ci sbagliamo su quasi tutto
Italiano | 2019 | 314 pages | ISBN: 8833531813 | EPUB | 4,5 MB

Mangiate troppo zucchero? Qual è la percentuale di immigrati nel vostro Paese? Quante tasse pagano i ricchi? Prendetevi un minuto per rispondere. A prescindere dal vostro livello culturale, probabilmente vi sbagliate. Bobby Duffy, basandosi su una ricerca esclusiva condotta da Ipsos su quaranta Paesi, ci spiega perché non conosciamo i fatti fondamentali relativi al mondo che ci circonda. Il ventaglio di temi trattati è eccezionalmente ampio e restituisce una panoramica unica sulle aspettative che la popolazione del mondo ha della realtà statistica. L'esito, lampante e sconvolgente, è che a prescindere da età, livello di istruzione e ceto sociale sviluppiamo tutti una visione distorta di pressoché ogni aspetto della realtà. Duffy si chiede perché e, svincolando il concetto di «ignoranza» dalla sua accezione negativa, esamina come pensiamo e cosa ci viene detto per produrre questi risultati fittizi. Una lettura essenziale nell'era della cosiddetta «post-verità», che trasformerà il modo in cui affrontiamo il mondo.

«Jomfruhinder og hijab» by Mona Eltahawy  Audiobooks

Posted by Gelsomino at Oct. 25, 2019
«Jomfruhinder og hijab» by Mona Eltahawy

«Jomfruhinder og hijab» by Mona Eltahawy
Dansk | ISBN: 9788771599473 | MP3@64 kbps | 7h 02m | 193.5 MB

Fredrik Sjöberg - Perché ci ostiniamo  eBooks & eLearning

Posted by Karabas91 at July 11, 2018
Fredrik Sjöberg - Perché ci ostiniamo

Fredrik Sjöberg - Perché ci ostiniamo
Italian | 2018 | 184 pages | ISBN: 8870914984 | EPUB | 0,9 MB

Entomologo, affabulatore e audace pensatore, Fredrik Sjöberg ci accompagna in nove viaggi di scoperta seguendo il suo fiuto per le storie d'eccezione che si nascondono dietro i dettagli più marginali. Un'escursione sulle tracce di un tiglio centenario o un nome trovato sul retro di un raro autoscatto di Strindberg diventano il punto di partenza per funamboliche avventure attraverso la storia, la natura, l'arte, tra aneddoti bizzarri e personaggi tanto curiosi quanto sconosciuti, all'insegna di quel gusto per la ricerca e per il «pezzo unico» che lo Sjöberg collezionista sa tradurre in letteratura. Dalla battuta di caccia di Theodore Roosevelt che lanciò il popolare orsacchiotto Teddy Bear alla passione per l'arte che a inizio '900 trasformò un impiegato delle poste di Göteborg in un collezionista d'avanguardia, dall'incontro tra Lenin e la pioniera dell'ambientalismo svedese Anna Lindhagen al ruolo che ha avuto l'invenzione della borsa, nella lontana preistoria, per l'evoluzione umana..
Insieme ma soli. Perché ci aspettiamo sempre più dalla tecnologia e sempre meno dagli altri - Sherry Turkle

Insieme ma soli. Perché ci aspettiamo sempre più dalla tecnologia e sempre meno dagli altri - Sherry Turkle
Italian | 2012 | 420 Pages | ISBN: 8875782806 | EPUB | 472.73 KB

Le nuove tecnologie alla base della comunicazione digitale contemporanea ci fanno credere di essere meno isolati perché sempre connessi. Si tratta però dell'illusione di una reale intimità: i nostri profili online esistono in funzione del numero dei contatti, oggetti inanimati e intercambiabili che acuiscono il senso di solitudine. Allo stesso tempo si sta completando il ventaglio dei rapporti possibili con i robot, dall'ipotesi di affidar loro i propri figli a quella di farne dei veri e propri partner. Questo è il paradosso indagato da Sherry Turkle: mentre gli amici in rete sono in realtà presenze prive di sostanza, molti desiderano, talvolta disperatamente, attribuire emozioni umane ai robot…
Luca Saita - La sindrome del brutto anatroccolo. Perché ci si sente brutti e come recuperare l'autostima (Repost)

Luca Saita - La sindrome del brutto anatroccolo. Perché ci si sente brutti e come recuperare l'autostima
Italian | 2015 | 96 pages | ISBN: 889171108X | EPUB | 0,6 MB

Per quale motivo alcune persone si vedono belle e vincenti, mentre altre si percepiscono come se fossero brutte e poco attraenti? Perché c'è chi finisce nella spirale degli interventi estetici pur di vedersi e sentirsi più desiderabile? Con questo libro scoprirete quali sono i meccanismi che portano la mente a imparare a percepire il proprio corpo in un certo modo e comprenderete le ragioni che si nascondono dietro l'opinione spesso distorta che si ha di sé. Opinione che a volte è capace di innescare una vera e propria sindrome del brutto anatroccolo. L'immagine corporea, infatti, è un qualcosa che la mente apprende nel corso del proprio sviluppo. Si fonda su immagini, etichette e punti di vista, a volte positivi a volte negativi, raccolti consciamente e inconsciamente nell'arco della propria vita. Ma sono etichette che possono influenzare profondamente l'autostima della persona. Questo libro vi insegnerà a superarle. Nella parte finale del libro troverete infatti alcuni test ed esercizi di auto-percezione corporea per iniziare ad allenare la mente a disimparare il modo in cui essa vede se stessa e il proprio corpo. Siete pronti a vedervi come non vi eravate mai visti prima?

Claudio Bondì, Stefano Piperno - Perché ci siamo salvati  eBooks & eLearning

Posted by Karabas91 at Nov. 1, 2020
Claudio Bondì, Stefano Piperno - Perché ci siamo salvati

Claudio Bondì, Stefano Piperno - Perché ci siamo salvati
Italiano | 2020 | 155 pages | ASIN: B085WZCDHT | EPUB | 1 MB

«Perché lo facciamo? Per rispettare la necessità della Storia, che non ha bisogno soltanto di accadimenti straordinari ma vive della vita segreta delle persone, del riflesso che i grandi fatti hanno su quanti ne sono stati vittime ed eroi insieme». Forti di questa convinzione, Claudio e Stefano, cugini romani, rievocano ciò che hanno conosciuto solo attraverso il racconto di nonni e genitori: quanto avvenne in Italia dai primi decreti antiebraici del 1938 alla Liberazione. Per ritrovare le proprie origini, scelgono di avviare una fitta corrispondenza in cui rivivono quegli anni tra memoria collettiva e ricordi familiari, note personali e preziosi documenti, in particolare il diario tenuto in quei terribili mesi da Maurizio Bondì, padre di Claudio, le cui parole interrogano, decifrano, citano..

Jessica Calì - Alla fiera dell'ex. Se l'hai sfanculato ci sarà un perché  eBooks & eLearning

Posted by Karabas91 at April 13, 2021
Jessica Calì - Alla fiera dell'ex. Se l'hai sfanculato ci sarà un perché

Jessica Calì - Alla fiera dell'ex. Se l'hai sfanculato ci sarà un perché
Italiano | 2021 | 180 pages | ISBN: 8804738308 | EPUB | 0,2 MB

"Il mio ex, dopo avermi cornificata con una delle mie migliori amiche, è venuto sotto casa mia ad appendere uno striscione con scritto 'Perdonami amore mio'. E niente, è caduto dall'albero lui con tutto lo striscione e io ho visto tutta la scena. Bellissimo.". Ognuno di noi è l'ex di qualcun altro. Ma c'è modo e modo per diventarlo. Alcuni sono ordinari, altri decisamente originali. Questo libro ha raccolto tutti i modi che fanno più ridere e, in seconda battuta, anche riflettere sull'incredibile creatività espressa dal genere umano quando tratta la materia infuocata e delicatissima dei sentimenti. C'è quello che è diventato ex perché, pur presentandosi tutto griffato al primo appuntamento, a fine serata ha poi elemosinato alla sua lei cinque euro per rientrare della benzina..